Rivending, il ciclo virtuoso di recupero e riciclo di bicchieri e palette in plastica voluto da CONFIDA, COREPLA e UNIONPLAST, ha celebrato ad Ecomondo-Rimini (l’evento fieristico di riferimento in Europa che unisce tutti i settori dell’economia circolare) i suoi primi risultati e si è aperto ad ambiziose prospettive future: estendere il RiVending e rendere sempre più ecologiche le pause caffè degli italiani.

Infatti, forte delle esperienze fatte, l’obiettivo è ora di estendere RiVending anche ad altre province del territorio italiano. L’estensione sarà articolata in 2 fasi: una dalla valenza prevalentemente “educational”, alla quale potranno aderire tutte le realtà che utilizzano i distributori di caffè e bevande calde allo scopo di creare una cultura del riciclo anche in azienda ed una più “tecnica” dove, in presenza di quantità significative, verrà attivato il progetto vero e proprio con la riduzione dei passaggi di filiera e la massimizzazione dei volumi avviati a riciclo.

L’incarico della gestione operativa del progetto è stato affidato a Venditalia Servizi srl a cui le società di gestione si possono rivolgere per aderire e acquistare il kit composto da un cestino corredato da un cartello informativo che deve essere posizionato a fianco del distributore automatico.

Nella FASE DI EDUCAZIONE verranno coinvolti i clienti interessati, posizionati i cestini e promossa una comunicazione sul progetto da parte dei clienti stessi verso i propri utenti e imprese di pulizie. Quando si inizia il progetto in una nuova Provincia o Città, il Gestore del servizio e Venditalia Servizi si confronteranno per comunicare il progetto al Comune e all’azienda incaricata per la gestione dei rifiuti del territorio. In questa prima fase all’interno del cestino verrà inserito il normale sacchetto della raccolta differenziata della plastica.

TOP