fbpx

Regolamento imballaggi (Ppwr). Il Parlamento Ue premia il riciclo.

Regolamento imballaggi (Ppwr). Il Parlamento Ue premia il riciclo.

Il parlamento europeo, a larga maggioranza, ha votato il regolamento europeo sugli imballaggi (Ppwr). Con 426 voti favorevoli, 125 contrari e 74 astenuti la plenaria ha approvato un testo con sostanziali differenze rispetto alla proposta iniziale della commissione.

In particolare, il parlamento Ue ha deciso di salvare i paesi virtuosi. È stata infatti inserita una deroga per tutti quei paesi che, come l’Italia, negli ultimi anni hanno investito in un sistema di riciclo ad alta qualità, tra i più efficienti a livello europeo: chi raggiungerà l’85% di quota di riciclo degli imballaggi interessati sarà infatti esentato dall’obbligo di riuso

L’europarlamentare Massimiliano Salini, relatore PPE sul nuovo regolamento imballaggi, ha spiegato che le modifiche votate oggi in parlamento trovano il giusto punto di equilibrio tra riciclo e riuso, in funzione del principio di sicurezza alimentare e tutela della salute pubblica, rivedendo drasticamente l’elenco degli imballaggi monouso vietati dalla Commissione. La gran parte degli imballaggi monouso a contatto con gli alimenti resterà sul mercato unico europeo.

Massima cautela anche nei target del riuso, che può funzionare solo a determinate condizioni. Basti pensare alle enormi criticità legate al massiccio impiego di acqua, risorsa che lo stesso esecutivo UE classifica come scarsa. Le istituzioni europee dovranno rivedere corposamente gli obiettivi di riuso in funzione del life cycle assessment, valutando il ciclo vita degli imballaggi e calcolando tutti i fattori in gioco.

Per raggiungere l’ambizioso obiettivo dell’85% di quota di riciclo degli imballaggi, il progetto RiVending farà la sua parte, soprattutto nel complesso segmento del consumo on-the-go. RiVending rappresenta un esempio di filiera virtuosa di riciclo meccanico potenzialmente scalabile ed esportabile per numerose tipologie di prodotti in plastica per applicazioni di breve durata, configurandosi quindi come un sistema destinato in prospettiva a fornire interessanti volumi di materia prima seconda selezionata.